Lontananza da Casa: 5 Consigli per Gestirla con Successo

5 Segreti per Gestire la Lontanza da Casa con Successo

In questo articolo ci occuperemo di fornire dei consigli utili su come superare la lontananza da casa, anche conosciuta come nostalgia di casa.

Chi vive lontano dai propri cari per motivi di lavoro o di studio o chi si è dovuto trasferire per altri motivi personali lontano dai propri affetti, spesso si trova a dover fare i conti con la malinconia e la nostalgia di casa. Vivere lontano da casa, dalla propria famiglia, dai propri cari e dai propri amici porta ad affrontare momenti di tristezza ma allo stesso tempo aiuta a capire quali sono i rapporti a cui si tiene realmente e a valorizzarli impegnandosi a mantenere dei legami di qualità.

La nostalgia di casa è la preoccupazione causata dall'essere lontani da casa. Il suo segno distintivo è il pensiero preoccupato circa la lontananza da casa e dai propri legami. Chi ne soffre di solito riporta una combinazione di sintomi depressivi e ansiosi, comportamenti di isolamento e difficoltà a concentrarsi sulla propria vita attuale.

lontananza da casa come gestirla con successo

Nella sua forma lieve, la nostalgia di casa stimola lo sviluppo delle capacità di coping e motiva comportamenti di attaccamento sani, come il rinnovo del contatto con i propri cari. In effetti, quasi a tutte le persone avvertono la mancanza di casa quando vivono all'estero, rendendo la nostalgia di casa un'esperienza quasi universale. Tuttavia, l'intensa nostalgia di casa può essere dolorosa e debilitante. Ecco qualche consiglio per riuscire a gestire meglio la lontananza da casa e dai propri affetti.

ACCETTARE LE PROPRIE EMOZIONI AIUTA A GESTIRE LA LONTANANZA DA CASA CON SUCCESSO

Non c’è nulla di sbagliato nel provare nostalgia o malinconia di casa e ci si può concedere di vivere queste emozioni. La lontananza da casa genera tristezza e malinconia. Stare in un momento di tristezza accettando l’emozione provata in quel momento aiuta ad accogliere la propria sofferenza per poi trovare le risorse che si hanno dentro di sé, ritrovare la motivazione che ha spinto a trasferirsi, focalizzarsi sulle opportunità che si hanno e sugli obiettivi che si vogliono raggiungere.

COSTRUIRE NUOVI LEGAMI AIUTA A SENTIRE MENO LA NOSTALGIA DI CASA

Gli affetti da cui si è lontani non perdono importanza se si creano nuovi legami nel luogo in cui ci si trova. Conoscere nuove persone può invece rappresentare linfa vitale anche per i rapporti che già si hanno. Inoltre, vivere nuove esperienze può aiutare a vivere appieno la vita in quel momento senza rimuginare troppo su ciò che abbiamo lasciato a casa.

AVERE UNA VISIONE BILANCIATA AIUTA A FRONTEGGIARE LA NOSTALGIA DI CASA

Quando si è lontani si può avere la tendenza ad idealizzare casa propria e i rapporti che si sono lasciati. Così come è importante valorizzare i propri legami, allo stesso tempo bisogna evitare di cadere nella loro eccessiva idealizzazione. Questo suggerimento risulta importante soprattutto se nel posto in cui ci è trasferiti si sta attraversano un momento di difficoltà. Infatti, si può essere portati a pensare che se si fosse a casa tutto sarebbe più facilmente risolvibile. In momenti di fragilità è importante sapere di avere degli affetti su cui poter contare ma senza attribuire loro la capacità di risolvere ogni cosa.

lontananza da casa

MANTENERE I CONTATTI MA SENZA ESAGERARE AIUTA A SENTIRSI MENO SOLI E A COSTRUIRE NUOVI LEGAMI

Mantenere i contatti con i propri affetti può aiutare a sentirsi meglio, ma allo stesso tempo non deve diventare un vincolo che impedisca di camminare autonomamente e di costruire nuovi legami. La voglia di mantenere vivi i contatti e i ricordi non dovrebbe prendere il sopravvento sulla nuova vita. Si possono prestabilire i momenti della settimana in cui ci si sente e con quale frequenza, in modo da restare in contatto con i propri affetti, ma senza lasciare che la nostalgia di casa impedisca di vivere il presente.

CONCEDERSI TEMPO E LAVORARE CON UNO PSICOLOGO POSSONO AIUTARE A GESTIRE LA LONTANANZA DA CASA

Ognuno vive la lontananza da casa e dai propri affetti in modo personale e con i propri tempi, c’è che si butta nella nuova vita con entusiasmo e senza pensarci troppo, chi lo fa gradualmente, e chi all’inizio attraversa un momento di sconforto. Non ci sono modi giusti o sbagliati e per questo è importante darsi del tempo per abituarsi alla nuova condizione senza avere fretta, ma rispettando ciò che si prova e spronandosi a vivere appieno la nuova esperienza. Se ci si trova in una crisi cronica e non si vede via di uscita potrebbe essere utile rivolgersi ad uno psicologo per risolvere il problema.

Speriamo che questo articolo vi sia stato utile per conoscere qualche accorgimento in più su come gestire la nostalgia di casa. Vivere lontano da casa e dai propri affetti non è semplice. Tuttavia, se si riesce ad affrontare quest’esperienza in modo positivo e propositivo, può diventare una grande risorsa sia personale che relazionale. Se ne uscirà rafforzati e arricchiti e si creeranno nuovi legami dando ancora più valore a quelli che già si hanno. Ora la parola a voi! Conoscevate i consigli che vi abbiamo fornito per gestire la lontananza da casa al meglio? Ci sono altri modi che avete utilizzato per combattere la nostalgia di casa? Fateci sapere le vostre impressioni nei commenti!

Torna su
Open chat
Reach us on WhatsApp!
Powered by
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: